Blog e Media Cucina

I casoncelli alla bresciana

I casoncelli alla bresciana

I Casoncelli sono un piatto che fa parte della tradizione culinaria lombarda la cui creazione è contesa tra Bergamo e Brescia. La loro origine è antica, abbiamo testimonianze che arrivano direttamente dal Rinascimento e ha origine ovviamente dalla cucina popolare fatta di recupero degli avanzi: una pasta all' uovo ripiena, con un leggero gusto agrodolce, il cui ripieno era composto all'origine da pere Spadone, frutta candita, e mandorle tritate amalgamate con uova e burro. Una base dolce che con il tempo è diventata speziata (cannella e noce moscata) per poi arrivare ai tempi odierni ad assomigliare al ripieno dei normali ravioli di carne, con l'aggiunta anche di patate, erbette e porro. La pasta invece è sempre stata fin dall'inizio una normale pasta all'uovo. Come è sempre stata uguale la forma tipica a mezza luna. La differenza tra le due città Brescia e Begamosta nel ripieno.
Andiamo a vedere quella che è la ricetta tipica della tradizione bresciana.

Dosi per la preparazione della pasta:

  • 500 g di farina;
  • 4 uova e un tuorlo;
  • un po' di sale;
  • acqua quanto basta.

​Dosi per la preparazione del ripieno:

  • 300 g di carne rossa;
  • una cipolla; 
  • un bicchiere di vino rosso;
  • due bicchieri di brodo vegetale (preparato con sedano e carote);
  • 3 chiodi di garofano;
  • un pizzico di cannella;
  • noce moscata a piacere;
  • 50 g di parmigiano grattugiato;
  • 50 g di pan grattato;
  • un uovo;
  • sale e pepe quanto basta;
  • olio extra vergine quanto basta

Dosi per la preparazione del condimento:

  • qualche foglia di salvia;
  • burro quanto basta;
  • parmigiano grattugiato.


La preparazione
La sfoglia di pasta
Per iniziare prepariamo la pasta per i casoncelli. Impastare la farina, le uova, il sale e l'acqua necessaria per ottenere infine un impasto liscio e omogeneo. Utilizzando la macchina per la pasta otterrete delle sfoglie sottili.

Il ripieno
Dorare la cipolla tritata in padella calda con un filo di olio per un paio di minuti. Attenzione a non farla bruciare. Aggiungere la carne facendola rosolare su ogni lato. Aggiungere in seguito il vino e il brodo preparato in precedenza con le carote e il sedano, infine le spezie.  Regolare con sale e pepe e proseguire la cottura a fuoco lento per un paio d’ore. Lasciate intiepidire il composto e passatelo al mixer aggiungendo l'uovo, il parmigiano e il pangrattato. Se il ripieno dovesse risultare secco aggiungere un po' d'olio d'oliva. Infine se occorre regolate con sale e pepe.

Creare i Casoncelli
Fate delle palline di ripieno, posarle su un lato della sfoglia e coprirle con l'altro lato. Chiudete tutti gli spazi vicini al ripieno e ricavatene delle piccole forme a mezzaluna. Lasciare seccare i casoncelli all'aria per un po' di tempo su un ripiano infarinato.

Cottura e condimento
Cuocerli infine in acqua salata per circa dieci minuti e scolarli.
​Nel frattempo, fate sciogliere a parte il burro insieme alla salvia. Per finire scolate i casoncelli ormai cotti, conditeli col burro fuso e la salvia e aggiungete il parmigiano grattugiato.